martedì 23 maggio 2017

A G aggiornato 23/5 10:28 Jonathan Paonetti - Transformation Idea

ni. avevamo concordato di sospendere x ora il problema schienale e portare avanti 'sta sedia che è rimasta ancora al problema "realtà & esecuzione schema". ovviamente sono felice che lei si sia trattenuto nella nostra fantastica Biblioteca qualche minuto di più e abbia - com'è normale - trovato subito qualcosa che il cervello affamato ha immediatamente registrato, come ho già scritto e grazie di aver trascritto il codice che le ho fornito ('sta volta corretto). cp
Salve Professoressa Polidori,
Ho consultato il libro "ANDY WARHOL GIANT SIZE" ed ho trovato molte cose interessanti. Il codice biblioteca del libro è A IV 7 m 5  ed a pagina 043 ho trovato un disegno dell'artista che mi ha subito colpito, si chiama "Female Faces" del 1960. Avendo utilizzato il volto di Elizabeth Taylor nel film "Cleopatra" ai lati della poltrona, ho rielaborato i volti disegnati da Andy Warhol per inserirli sullo schienale. Di seguito le foto del libro e le mie elaborazioni:
Copertina libro "ANDY WARHOL GIANT SIZE"

Pagina 043 del Libro "ANDY WARHOL GIANT SIZE"

"Female Faces" 1960 - Andy Warhol
Elaborazione Female Faces

"Elaborazione Female Faces" applicata allo schienale della poltrona

sarà... (aggiornato  8/5 7:48) invece nisba almeno il 18/5 a Lezione, anzi peggio mi tira fuori il disegnino orrendo della santa liz trinità già ultra-commentato. okkey abbiamo molto disegnato durante la Lezione, lei non è come altri allievi "spaventato" quando mi parla (certo lo spavento è di chi sa di non sapere, non aver letto, visto, etc), lei ride ed è a suo agio e fa benissimo. Le ricordo comunque che il dato sul codice Biblioteca del testo è errato non è un 8 , è una G. ed è saltato fuori che lei è andato in Biblioteca solo a reperire tale dato: HA FATTO BENISSIMO, MAI, DICO MAI RETARE IN BIBLIOTECA PIù DI 4 MINUTI, POICHè C'è RISCHIO DI CONTAGIO E DI INFEZIONE! IL RISCHIO CHE IL CERVELLO SCOPRA QUANTO è BELLO CONOSCERE E SCOPRIRE Ed è UNA DIPENDENZA DALLA QUALE NON SI PUò USCIRE, QUINDI SE NE TENGA ALLA LARGA!. cp  

Professoressa Polidori, 
ho capito come procedere e apporterò 
le modifiche alle sagome realizzandole più
grandi e più ricche di volute. 
Le auguro una buona giornata.




cp correzione 2







bene, il punto forte della sua poltrona sono queste cromie? ok le esalti e realizzi più larghe, ovvero enfatizzi, le sagome delle gambe anteriori, della cornice (che è molto più ricca di volute!) e del profilo in basso della seduta: lei non ha pubblicato sagome,  quindi mi arrangio con quel che c'è. le faccio uno schizzo...cp
 

Salve Professoressa Polidori, 
di seguito le fotografie sulla sedia recuperata con l'aggiunta delle forme di cartone modellate per avere la forma della poltrona di riferimento e per farle vedere la forma che vorrei avesse, da fare successivamente con materiali molto più resistenti. Non ho pubblicato foto della parte posteriore e dei dettagli dei piedi della sedia/poltrona in trasformazione poichè sto ancora procedendo nella realizzazione degli stessi e per quanto riguarda i piedi sto cercando un modo per realizzarli e per renderli simili a quelli della Proust. Appena avrò trovato una soluzione li pubblicherò.  
Foto Cartone 1
Foto Cartone 2
Foto Cartone 3
purtroppo e nonostante gli esercizi, lei dimostra di non aver ancora idea di cosa sia un PROSPETTO! cp
Va bene Professoressa Polidori, procederò con la realizzazione. 
Le auguro una buona giornata.
ok, JP, ho visto tutto. validi miglioramenti.
la cornice 1, sopra e con piedi, sotto, vanno bene. la Liz del prospetto laterale va bene. (stia attento con i colori del viso di Liz, vabbé che era egiziana, ...) va tutto bene salvo quello che ancora non è risolto, purtroppo è sempre lo stesso e cioè quel triunvirato/santaTRINITà dello schienale! Lasciamo stare per ora lo schienale. proceda con la realizzazione, rivestimento/imbottitura etc e vedremo in seguito cosa fare allo schienale. mi raccomando scatti le foto passaggio per passaggio della trasformazione dalla sedia in plastica(prendo atto della sostituzione). se qualcosa non è chiaro mi scriva, o legga ciò che trasferirò sul post (pilota, di fatto) di Brigitta. 
cp

Salve Professoressa Polidori, 
di seguito i disegni Prospetto Frontale e Laterale, Prospetto Posteriore e Laterale nei quali ho utilizzato le immagini "Elizabeth Square" e "Cleopatra Square" insieme al motivo quadrettato delle cornici della poltrona dove ho definito la posizione di ogni colore/quadretto come è possibile vedere nei due disegni Dettaglio cornice 1 Dettaglio cornice 2. Inoltre il disegno Ergonomia Poltrona nei quali ho disegnato sia frontalmente che lateralmente una persona seduta sulla poltrona, lasciandola di colore bianco in modo tale che potesse risaltare sulla cromia della poltrona. 
Ho cambiato la sedia recuperata scegliendone una che si presta meglio alla trasformazione (Foto 1 - Foto 2 - Foto 3)
Per quanto riguarda le esercitazioni, ho terminato tutti i disegni e modificato quelli precedenti che le farò vedere a lezione. Ho consultato in biblioteca il testo Riccardo Dalisi, Gaudì, Mobili e oggetti, ed. Electa, MI, 1979 e la pagina da lei fotografata è la numero 71, mentre il codice di biblioteca è: 
A IV - 3 - 837. 
no! è A IV 3 g 37 (è una g, non un 8!)
inoltre un'altra copia ha come codice. A IV 4 g 53)cp
p.s Mi scuso per il colore rosso del testo ma ho cercato di modificarlo più volte senza nessun risultato. 
Prospetto Frontale e Laterale

Prospetto Posteriore e Laterale


Dettaglio Cornice 1

Dettaglio Cornice 2

Ergonomia Poltrona
Foto 1
Foto 2
Foto 3
con calma siamo solo a giovedì 4 mattina... cp
2 maggio 2017 17:46
"... sto procedendo con le esercitazioni e proprio oggi sono andato in biblioteca a consultare il testo consigliato."
ecco il nuovo esercizio, sedia di Gaudi, casa Calvet, rilievo tratto da Riccardo Dalisi, Gaudi, mobili e oggetti, ed. Electa, MI, 1979
può trovare il testo nella nostra Biblioteca di Facoltà, da cui ho tratto la foto, anzi poi scriva qui la pag e il cod di biblioteca. i disegni che deve fare sono al solito: stampa, ricalco a mano e in questo caso anche ridisegno a mano libera. la matita meglio 4B. 
poi da questa foto qui sotto (retro sedia Calvet) ne tragga lei un disegno a mano libera, tutto su A3. cp
da: Riccardo Dalisi, Gaudi, mobili e oggetti, ed. Electa, MI, 1979


___________________________________
ecco l'esercizio per lei.
Deve stampare queste schede, eventualmente ingrandirle, sino ad avere lo schema sufficientemente grande per il formato A3 (può stamparlo ed ingrandirlo in fotocopia) e poi riprodurlo a mano libera, quotarlo etc. può anche ricalcarlo e farne più versioni. mi consegnerà tutto quando avrà finito. Le consiglio matite morbide dalla 2B in su e per le scritte la HB va bene.
L'Universale di Joe Colombo (vedi LEZIONE 6) e Tulip di Eero Saarinen(vedi LEZIONE 2)
inoltre di Vico Magistretti (crf LEZIONE 6)la Maui che non abbiamo studiato, ma vista l'idea che lei ha di un Prospetto frontale, copi anche questa. cp



___________________________________________________
ho aspettato a commentare... alla ricerca di qualcosa da dire, non per perdere tempo in chiacchiere, ma per formulare qualcosa che potesse avere un senso costruttivo per il suo lavoro, ma non l'ho trovato. 
mi spiace! 
vorrei poterla spronare e dire che sta procedendo, anche se a piccoli passi, ma la verità è che dovrei scrivere: microscopici. 
e cmq dire: è pur sempre un progresso... ma non lo penso. 
mi spiace. 
che faccio? 
ancora l'elenco di ciò che non fa e che ho già detto e scritto di fare? 
lei ha ripubblicato le "Elaborazioni Proust" ancora una volta! le stesse medesime! medesime identiche anche le didascalie, quale sarebbe il progresso? 
le stesse identiche che non andavano bene prima e certo non possono ora! 
la medesima faccia di Liz che non era ancora stata elaborata (solo un quadrettato applicato e definito: variante) e che già, ripeto, ari-ripeto, non era niente, pochissimo, nulla e l'ho detto in tutti i modi, è poi diventato cosa?... niente, una Liz sbattuta sullo schienale, una identica sul retro: n i e n t e. niente: nulla.

poi ci sono quelle variazioni cromatiche sui piedini e sulla cornice superiore... già da me apprezzati e sono rimasti microscopici nel solito photoshop con nessun rapporto scalare.

la sezione: !!! scala a che? aggiunta una riga nera che non spiega nulla, spariti i colori (già capirai la fatica!) e la pomposa didascalia: "sezione dove è possibile notare la sedia di recupero inglobata..." ma cos'è un romanzo? si nota cosa? ..."da ottenere attraverso imbottiture che permettono di ottenere le forme volute... poltrona ottenuta..." da ottenere, da ottenere, da ottenere ma che? un disegno della Sedia recuperata - prospetto frontale non basta scrivere prospetto perché lo sia e quello certo non lo è! semmai è una sorta di vista prospettica dall'alto. E li firma pure. ho evidenziato in precedenza uno schizzo che a mio giudizio è interessante, ma è rimasto lì e basta... nessun altro sviluppo. come faccio a dire: vada avanti? mi cadono le braccia.
lei mi scrive:"Capisco perfettamente e cercherò di fare del mio meglio per la prossima pubblicazione   " e poi? non posso dubitare di lei, quindi questo è il suo meglio e allora mi domando se si renda conto di quanto deve fare e tentare? gli occhi per fare paragoni li ha. le ho donato un libro pieno di schizzi, disegni, immagini tutto.
Le ho persino scritto: "VISTO CIò CHE HA PUBBLICATO, SECONDO ME LEI HA BISOGNO DI TEMPO PER FARE QUALCOSA DI VALIDO E COERENTE, QUINDI MI RISCRIVA, NEL CASO AVESSE REALIZZATO QUALCOSA, NON PRIMA DI SABATO...CON CALMA CI LAVORI" niente da fare, passano 2 giorni e lei insiste che ha materiale da pubblicare...ed eccoci qui. anzi eccomi qui. 21:17 e ora 22:17 ecco un'ora di questa mia domenica sera: gran bella serata. cp 


Salve Professoressa Polidori, 
Di seguito le modifiche apportate alle elaborazioni Proust precedentemente pubblicate. Inoltre, gli schizzi rappresentano la sedia di recupero (laterale e frontale) con le relative misure,la poltrona ottenuta con la correzione della sezione dove è presente la sedia recuperata, e infine un disegno dove si può osservare la veduta frontale della sedia inglobata nella poltrona da ottenere attraverso materiali che mi consentano di avere le forme volute.
p.s scusatemi per il colore rosso del testo ma non riesco a capire perchè al momento dell'aggiornamento del post mi trasforma tutto da nero a rosso. 
Elaborazione Proust

Elaborazione Proust Laterale

Elaborazione Proust Posteriore

Schizzo 2 - Ergonomia e Prospetto Laterale

Schizzo 1 - Trasformazione

Schizzo 3 - Sedia recuperata

correzione cp 1+4


ho impiegato + di 4 ore nel ritagliare e spiegare nel post di Mangiola ("...se lei non rispetta le elementari convenzioni del disegno, se scrive a parole ciò che va definito progettualmente") quindi qui me lo  vorrei risparmiare (perché spendere più tempo io di quanto ne spende lei a buttar giù qualcosa di sensato?): lei nello "schizzo 1" traccia un po' di segni e scrive "poltrona ottenuta inglobando..." il come non c'è. La parte dx dello "schizzo 2, prospetto laterale" sarebbe interessante, ma la sx è ridicola e bugiarda e sarebbe certo il caso di spenderci tempo: vedi correzione 1+4. quindi la tolgo dagli Autori, non è istruttivo per nessuno il suo post. cp 

Salve Professoressa Polidori, 
di seguito le modifiche apportate all'elaborazione Proust pubblicata la volta precedente con l'aggiunta di altre due elaborazioni che permettono di osservare la poltrona sia dalla parte posteriore che da quella laterale. Inoltre, ho inserito due schizzi che permettono di comprendere come ottenere una poltrona simile alla Proust (inglobando la sedia di recupero) con i relativi dettagli e di comprendere l'ergonomia della poltrona. Elaborazione Proust
Elaborazione Prout Posteriore

Schizzo 1 - Dettagli e trasformazione

Schizzo 2 - Ergonomia e Prospetto Laterale

usi la matita JP! si affidi a strumenti che forse sa usare, forse no, ma che le permettono di pensare e progettare, più che ripeterlo non so più che fare!eppure (oppure) che abbiamo visto a fare tutti insieme ciò che dice Carlo Scarpa? 
cp

Salve Professoressa Polidori,
mi permetta di ringraziarla (E' più forte di me) per le modifiche da lei effettuate sull'Elaborazione Proust. Ho capito come procedere e ci lavorerò per migliorare il tutto. 
Le auguro una buona giornata! 

SALVE JP, come sta? tutto bene a casa? Ok sono molto contenta dell'Elaborazione Proust lavorandoci su sarà interessante. c'è qualche problemino: ad esempio la seduta, o cuscino: tutto nero! probabilmente scaturisce da Elizabeth Squarema non bene, non chiaramente, ci deve lavorare un po', manca di simmetria... però è un gran passo avanti e proverò anch'io a lavorarci, domani. le auguro una buona serata domenicale. cp


correzioni 1 sopra e 2 sotto cp
Salve Professoressa Polidori,
Di seguito le due elaborazioni proposte precedentemente ma con titolo diverso in modo tale da poterle riconoscere da ora in avanti senza ricorrere a numeri.


Di seguito "Elaborazione Proust", ottenuta dall'inserimento sullo schienale delle elaborazioni precedenti "Cleopatra Square" ed "Elizabeth Square". Le cornici, invece, sono ottenute attraverso un motivo quadrettato con colori provenienti dalle elaborazioni stesse.
Elaborazione Proust

questo è il retro di un mio riferimento in cui spicca il motivo centrale verde, ma cosa c'entri con il farlo restare centrale e così "ingombrante" con le sue variazioni? Ossia perché relegare 2 pezzi di Liz ai lati? cp
Salve Professoressa Polidori, 
mi scusi per non aver indicato in modo corretto le immagini, nella prossima pubblicazione presterò molta più attenzione. Per quanto riguarda il verde non ho ben capito se si tratti di quello appartenente al pattern della poltrona Proust nella parte posteriore.
Le auguro una buona serata e la ringrazio per le correzioni, cercherò di fare meglio per la prossima volta. 
Jonathan Paonetti

vuole ricapitolare in modo coerente? lei chiama i miei riferimenti Cleopatra 01,02,03 e 04:e vabbè, transeat. 
Poi però chiama 2 sue immagini rispettivamente Cleopatra 01 e 02, e l'altra Cleopatra 03 e 04: cioè esattamente come i miei riferimenti e inoltre con 2 numeri, ora a me sembrerebbe, così, a naso, che una cosa possa chiamarsi in un modo o in altro e non in entrambi, ma forse sbaglio "passami il pane" e "passami l'acqua" per indicare il vino, ottimo. Come se ciò non bastasse: quella che ora lei chiama Cleopatra 01 e 02 l'aveva in precedenza denominata Elizabeth Taylor (3) quindi qualcosa - molto - non va, e mi stupisco molto di lei!
Poi lei scrive: "Di seguito l'elaborazione ottenuta con l'inserimento delle immagini elaborate (Cleopatra 01 e 02 - Cleopatra 03 e 04) ed il pattern della poltrona Proust", ma ripeto: le immagini sono 2 e lei scrive che è frutto di 4: quindi o non sa contare proprio, o non sa più scrivere, o pensare, o non so, sarà la Primavera!
Sull'elaborazione poi ottenuta, non si sa bene da che, abbiamo un ODIOSISSIMO VERDE che chissà da dove esce insieme a pezzi della povera Taylor che nulla hanno a che vedere con le sue elaborazioni (comunque le chiami) con i suoi quadrettamenti, unica variante che abbia tirato fuori e appiccicate ad una poltrona che ancora non è chiaro cosa diventerà vista la scocca con cui intende partire. cp

Salve Professoressa Polidori, 
di seguito le 4 immagini di riferimento di Elizabeth Taylor nel film "Cleopatra" (1963): Cleopatra O1

Elaborazione Immagini: 
Cleopatra 01 e 02
Cleopatra 03 e 04

Di seguito l'elaborazione ottenuta con l'inserimento delle immagini elaborate (Cleopatra 01 e 02 - Cleopatra 03 e 04) ed il pattern della poltrona Proust per Magis indicata nei post precedenti come poltrona di riferimento.

mi sembrava ovvio che al post si dovesse aggiungere materiale nuovo, invece che ripubblicare le medesime immagini! e anche le didascalie non capisco cosa dicano di più, quindi le ho rimpicciolite... ce n'è una 4a che nulla aggiunge anzi banalizza il senso della variazione.Inoltre il 04. Pattern


non va, o almeno non è coerente con le altre tre variazioni peraltro riportate una seconda volta e non è nemmeno fedele né nei colori delle prime elaborazioni, né nei colori della poltrona Proust scelta (e pure ripubblicata una seconda volta!). Quindi mi pare che le correzioni spiegate a Lezione Giovedì scorso 16/3 e anche scritte e riscritte e ridette ancora non interessino! quindi ripeto solo a lei in un orecchio: LE IMMAGINI DI RIFERIMENTO DEVONO ESSERE 4, QUATTTRO, Q U A T T R O. Sa leggere vero Jonathan? link: 

ESERCITAZIONE 2 - materiali base LABORATORIO 17 XI 2016 + AVVISO 9/3/2017

TEMA
realizzazione di un manufatto di recupero (poltroncina) da rivestire parzialmente e verniciare.
Parti applicabili:  rivestimento imbottito oppure a matassa ed eventuali decori sagomati.

FASE 1 - LABORATORIO IN AULA 17/11/16
presentazione individuale: 
i soggetti scelti vanno presentati in aula in copia stampata a colori. 

  1. Scelta della tipologia = 1 immagine a stampa.
  2. Scelta dei soggetti di riferimento = 4 immagini a stampa.
  3. possibili campioni di materiale previsto per la FASE 2



01. Tipologia scelta - "Poltrona Proust" per Magis (1978)
02. Immagini di riferimento:
 Elizabeth Taylor nel film "Cleopatra" (1963)
Elizabeth Taylor (1) nel film "Cleopatra" (1963) ottenuta tramite la sovrapposizione di due immagini da lei date nella dispensa "ESERCITAZIONE 2"
Elizabeth Taylor (2) nel film "Cleopatra" (1963) ottenuta tramite la sovrapposizione di due immagini da lei date nella dispensa "ESERCITAZIONE 2"
Elizabeth Taylor (3) nel film "Cleopatra" (1963) ottenuta tramite la sovrapposizione di due immagini da lei date nella dispensa "ESERCITAZIONE 2"
03. Sedia reperita (Diversa rispetto a quella pubblicata precedentemente)

04. Pattern ottenuto tramite l'unione del motivo policromatico della "Poltrona Proust" per Magis (1978) e delle immagini di riferimento presenti nel punto 02. da utilizzare come rivestimento della sedia reperita del punto 03.

05. Possibili materiali da utilizzare: Gommapiuma per imbottitura - Rivestimento in tela - Vernice spray 

Salve Professoressa Polidori, 
mi scuso per non aver compreso bene come pubblicare e modificare il post. Nella mia prossima modifica pubblicherò in modo corretto e cercherò di fare il mio meglio sulla creazione di un motivo coerente con l'immagine proposta nel primo post. La ringrazio per le spiegazioni e le auguro una buona giornata.
Jonathan Paonetti

scomposizione cromatica Liz coerente con la cromia della poltrona Proust riportata. 
E lì ci fermiamo poiché se la poltrona P. viene invece suggerita solo come mosaico/pattern di fondo, ("Il riferimento alla poltrona Proust del punto 02. riguarda solo la scelta dei colori") allora manca il riferimento alla tipologia di sedia della FASE 1. Inoltre/oppure (cioè sia in un caso che nell'altro) se si indica una poltrona imbottita e poi si sceglie invece una sedia SENZA BRACCIOLI, siamo sull'impossibile/miracolo. cp

01. Immagini di Elizabeth Taylor nel film "Cleopatra" (1963)
    Le immagini seguenti (Cleopatra 1, 2, 3)sono state ottenute         tramite la sovrapposizione di due immagini da lei date nella         dispensa "ESERCITAZIONE 2"
Cleopatra 1
Cleopatra 2
Cleopatra 3

02. "Poltrona Proust" per Magis (1978)    
03. Sedia scelta e dati tecnici
    

04. Spiegazione sull'idea di trasfomazione della sedia scelta
    Salve Professoressa, 
    Nel punto 03. ho inserito le foto (veduta frontale e laterale) 
    della sedia scelta. Il riferimento alla poltrona Proust del 
    punto 02. riguarda solo la scelta dei colori. Vorrei applicare
    quella policromia al telaio della mia sedia. Come descritto 
    nell'immagine 03. lo schienale della sedia (composto da due 
    elementi lignei orizzontali) è smontabile, e vorrei creare uno       schienale sul quale applicare una delle immagini del punto 01.       (Cleopatra)e allo stesso modo vorrei procedere per la seduta, 
    in quanto essendo anche questa smontabile, si potrebbe               sostituire il tessuto presente.
    La ringrazio anticipatamente e le auguro un Buon Pomeriggio.
    Jonathan Paonetti